QUANDO LA MIA PROGETTAZIONE INCONTRA GLI ALTRI

Progettare insieme per creare realtà collettive e sostenibili

Questo modulo è una tappa fondamentale del Corso di formazione in pratiche sostenibili con Progettazione in Permacultura (PDC72h), ma è frequentabile anche singolarmente.

PER INFO: Marco Bonasia tel. 348 5207930 – ore 9-19

Docenti:

Massimo Candela e Lucilla Borio

Programma:

I corsi di permacultura ci formano a progettare il nostro terreno e la nostra vita, ma spesso ci accade di trovare compagni di viaggio da coinvolgere nei nostri sogni, persone con cui scambiare prodotti, conoscenze, servizi e realizzare reti locali. Il processo tra il sogno incentrato su noi stessi e la ricerca di un modello sociale sostenibile e collaborativo nel quale vivere è breve, e va anch’esso progettato. Lavorare a livello collettivo con altri apre incredibili potenzialità ma richiede forza, flessibilità e ulteriori strumenti per gestire le dinamiche personali e di gruppo.

Partiremo dalla nostra trentennale esperienza di lavoro all’ecovillaggio Torri Superiore, con la realizzazione di una piccola utopia fondata sulla vita in comunità, in cui abbiamo sperimentato le grandi possibilità del vivere insieme. Porteremo la consapevolezza che ciò di cui parliamo avrà valore generale per ogni lavoro di gruppo, anche in contesti molto diversi.

Dopo una carrellata sui vari modelli del vivere insieme (tra cui la comunità, l’ecovillaggio e il cohousing), supportata dai materiali della rete Global Ecovillage Network, affronteremo i problemi che sorgono nei gruppi, l’emergere dei conflitti e il gioco dei ruoli.

Partiremo dalla persona per arrivare alle relazioni tra persone, e citeremo esempi di gruppi che abbiamo incontrato e metodologie decisionali sperimentate, facendo riferimenti ai lavori di Roberto Tecchio e Bea Briggs, e agli studi di Arnold Mindell, Krisnhananda e Willi Maurer.

Conoscere il conflitto per imparare a gestirlo

Il conflitto in un gruppo è inevitabile, fa parte integrante della relazione e deriva da bisogni emotivi profondi di ciascuno. Per prevenire e gestire i conflitti, è necessaria una disposizione interiore di ciascuno ad evolversi ed auto-educarsi ad una comunicazione più empatica.

Dinamiche di gruppo e metodi decisionali

La vita collettiva è attraversata da energie dinamiche che ne condizionano l’evoluzione e la crescita. Verrà affrontato il tema di rango e privilegio, potente motore relazionale interpersonale che può creare abusi oppure spunti evolutivi importanti. A livello collettivo, la dinamica del triangolo energetico del gruppo aiuterà i partecipanti ad orientarsi nella fasi della vita collettiva. Un confronto critico tra i vari metodi decisionali, compreso il metodo del consenso, fornirà elementi utili per focalizzare come si muove il potere nei diversi contesti.

L’arte della facilitazione verrà presentata nella sua ricchezza e molteplicità con un gioco collettivo che ne metterà in luce gli elementi principali.

Permacultura Sociale

In chiusura del corso ritorneremo alla permacultura, sia stimolando la capacità di osservazione e di riconoscimento dei pattern anche nell’analisi delle dinamiche sociali, sia richiamando i 12 principi di David Holmgren per integrarli nell’arte della facilitazione.

La Scuola di Pratiche Sostenibili é promossa da ASSOCIAZIONE A TUTTO CIELO – Cod.Fisc. 97798850158
via Cascina Santa Brera snc – 20098 San Giuliano Milanese (MI)