da sabato 28 aprile a martedì 1 maggio 2018

 

Questo laboratorio è inserito nell’ambito del Corso di formazione in pratiche sostenibili con Progettazione in Permacultura frequentabile anche singolarmente.

 

Docenti

Anna Morera Perez e Fabio Pinzi

La produzione di cibo locale è un passo molto importante nel cammino verso la sostenibilità. Come impostare con la permacultura un orto produttivo per uso familiare e di piccole comunità. La produzione di compost. La difesa da infestanti e parassiti. Le consociazioni, le rotazioni. Quali animali allevare e come farlo in sinergia con le coltivazioni e nel rispetto del loro benessere e delle nostre necessità e possibilità.


Le produzioni vegetali

Progettare e realizzare un orto che: non ha bisogno di molto lavoro di manutenzione e di apporti dall’esterno (concimazioni e mezzi di difesa), imita gli ecosistemi naturali, ha una certa capacità di “auto-organizzarsi”, fornisce cibo non solo per le persone, ma anche per gli animali domestici e selvatici, arricchisce l’ambiente in cui viviamo con la biodiversità e la bellezza, lascia che la natura faccia la maggior parte del lavoro.
Introduzione – le basi per un orto sostenibile – gli obiettivi da raggiungere, le risorse disponibili, le motivazioni – l’analisi del terreno e la sua valutazione – clima e microclima: come trasformare le limitazioni in opportunità – l’uso del compost e la difesa dalle infestanti. La scelta delle varietà. I vantaggi delle vecchie varietà più rustiche.

Sinergie con le consociazioni (1 + 1 dà più di 2) – utilizzazione dei modelli naturali per la progettazione – il ruolo degli animali e degli insetti – la difesa delle piante senza mezzi chimici.
Esercitazioni pratiche sulle diverse modalità di realizzazione dell’orto.


Gli animali, parte attiva dell’agroecosistema

A differenza di quanto avviene nelle moderne tecniche di allevamento in cui gli animali sono macchine o pezzi di catena di montaggio avulse dall’ambiente e dal territorio dove insistono, nell’allevamento naturale gli animali tornano ad acquisire la loro funzione essenziale di regolatori dei processi produttivi agricoli.
Il maiale, in particolar modo, si inserisce nell’orticoltura famigliare o di ampio respiro producendo sostanza organica, valorizzando gli scarti o eccessi di produzione, riducendo la carica patogena ed addirittura, in terreni marginali, diventando, con il suo grufolare, il sarchiatore per delle successive produzioni foraggere. L’animale, quindi, parte attiva del processo e come tale considerato e valorizzato.
La seconda parte della lezione sarà più istintiva e mirata a trasferire ai corsisti la nostra conoscenza, un mix di studi, di sensibilità ed esperienza applicata che serve a far riaffiorare in ogni partecipante le proprie conoscenze nascoste dalle nozioni scientifiche della moderna cultura. Sono queste conoscenze, una volta riscoperte ed applicate, a rendere molto più semplice e gratificante l’allevamento stesso.
Non possiamo allevare all’aperto e libero un animale senza conoscerne le caratteristiche, il carattere e i suoi tempi. Deve esserci uno scambio e per questo bisogna anche saper trascurare quello che possiamo trovare sui libri di zootecnia e ascoltare il nostro istinto.


Requisiti e contributo per la realizzazione del corso

Per partecipare alle iniziative della scuola occorre essere  maggiorenni e, a iscrizione accettata, versare il contributo per la realizzazione del corso con i dati e le modalità che verranno forniti.
Il contributo per la realizzazione di questo singolo seminario è di 400 euro.


Orario delle lezioni e informazioni utili

sabato: ore 10,00 – 13,00 e 14,00 – 18,00
domenica: ore 9,30 – 12,30 e 13,30 – 18,00
lunedì: ore 9,30 – 13,00 e 14,00 – 18,00
martedì: ore 9,30 – 13,00 e 14,00 – 17,00

Chi lo desidera può pernottare presso l’agriturismo che mette a disposizione i suoi spazi a prezzo scontato per l’occasione (pernottamento in camera doppia 35 euro a persona). Le camere sono tutte grandi e dotate di ampio bagno privato.
I pranzi, vegetariani e con prodotti biologici, sono preparati dall’agriturismo e sono compresi nella quota di iscrizione.

 

Per iscriversi

Per iscriversi a questa attività compilare la scheda di iscrizione contenuta nella pagina ISCRIZIONI indicando V4-ORTO E ANIMALI SU PICCOLA SCALA.

NB: per prenotare pernottamenti e cene durante il corso, contattare direttamente l’agriturismo che si occupa dell’accoglienza in cascina.
info@cascinasantabrera.it – cell. 348-2627530