lOGO-SPS

Corso completo di Progettazione in Permacultura 2019

Da gennaio a novembre 2019: 10 incontri nei fine settimana, 24 giornate in totale, 165 ore di corso.

GLI INCONTRI

E’ possibile iscriversi al Corso Completo oppure ad uno o più moduli singoli. La partecipazione al Corso Completo dà diritto all’Attestato di Permacultura riconosciuto a livello internazionale (PDC – corso 72h).

Per info: 333 5914451 (Roberta)

Programma Completo

calendar-512

Sabato 26 e domenica 27 gennaio 2019

Per arrivare alla sostenibilità: iniziamo con la permacultura con Massimo Candela e Fabio Pinzi

Durante questo laboratorio, possiamo scoprire a che punto ci troviamo nel nostro percorso per la sostenibilità. Quali sono le sfide da affrontare, i passi da compiere nel nostro quotidiano, le soluzioni da progettare per avvicinarci all’obiettivo di un futuro sostenibile per noi e per la comunità in cui viviamo. Ci aiuteranno i principi base della permacultura (utilizzo sostenibile della terra).

calendar-512

Sabato 23 e domenica 24 febbraio 2019

Agricoltura sostenibile in pieno campo con Stefano Soldati

Oggi anche in Pianura Padana i terreni che prima erano fertili stanno manifestando segni di un impoverimento significativo. Analizzeremo come sia possibile recuperare la fertilità perduta, rispettando allo stesso tempo l’ambiente e la salute dei consumatori e garantendo il mantenimento di un livello di redditività sostenibile.

calendar-512

Sabato 23 domenica 24 marzo 2019

Modelli di società sostenibile: dalle utopie alle soluzioni concrete con Lucilla Borio e Massimo Candela

Condomini solidali, comunità, ecovillaggi… Decisioni partecipate, scelte condivise, metodo del consenso, leadership distribuita… Nel cammino di una società individuale a una società partecipata, i modelli di riferimento e gli esempi concreti nella direzione di una società sostenibile…

calendar-512

Da giovedì 25 aprile a domenica 28 aprile 2019

Coltivare l’orto e allevare animali su piccola scala con Anna Morera Perez e Fabio Pinzi

Come impostare con la permacultura un orto produttivo per uso familiare e di piccole comunità. La produzione e l’uso del compost. La difesa da infestanti e parassiti. Le consociazioni, le rotazioni. L’esperienza dell’orto condiviso. Quali animali allevare e come farlo in sinergia con le coltivazioni e nel rispetto del loro benessere e delle nostre necessità e possibilità.

calendar-512

Sabato 25 e domenica 26 maggio 2019

Uso sostenibile dell’acqua con Marco Pianalto

Risparmio, riuso, riciclo, depurazione di una risorsa preziosa. Tecniche ed esempi concreti da utilizzare sia in ambito urbano che rurale. Soluzioni per utilizzare l’acqua piovana, ridurre il consumo nell’irrigazione, immagazzinare le eccedenze senza danno.

calendar-512

Sabato 22 e domenica 23 giugno 2019

Abitare in Permacultura con Sauro Guarnieri

La zona zero è il luogo dove investiamo più energia, intesa come tempo e come qualità. Il margine fisico che la delimita rappresenta una seconda pelle che protegge, conforta, comunica. con questo modulo indagheremo, attraverso i mezzi dell’esperienza e dell’intelligenza del gruppo, le modalità di relazione tra essere umano e ambiente costruito, alla ricerca di connessioni sostenibili tra ecosistemi naturali e artificiali, che con i nostri progetti in permacultura tenteremo di far interagire. approcci, risorse, materiali per una resilienza pratica, gratificante e bella.

calendar-512

Da venerdì 12 a domenica 14 luglio 2019

Sostenibilità energetica: dalla teoria alla pratica con Bruno Tommasini

Come gestire in modo sostenibile il proprio sistema energetico, integrando l’analisi dei flussi naturali di energia, la ricerca della riduzione nei consumi, la scelta delle fonti rinnovabili, la proposta di metodi di autoproduzione di energia.

calendar-512

Sabato 14 e domenica 15 settembre 2019

Food forest – La foresta commestibile con Stefano Soldati

Un sistema agricolo composto da alberi, arbusti, cespugli, rampicanti, piante erbacee perenni da foglia e da radice, che producano frutti, foglie, fiori, radici, legna utilizzabili in cucina, in erboristeria o come alimento per i nostri animali. Riproducendo quanto fa la Natura, impariamo a progettare e realizzare boschi (o giardini) che diventeranno al più presto autosufficienti, assai produttivi ed estremamente belli.

calendar-512

Sabato 19 e domenica 20 ottobre 2019

Le coltivazioni arboree: frutta, cibo, legna, materiali da lavoro… con Giovanni Zanni

Come progettare le coltivazioni arboree da inserire nel proprio ecosistema produttivo. Per esempio un frutteto che: non richiede molto lavoro di manutenzione e di apporti dall’esterno (concimazioni e mezzi di difesa) imita gli ecosistemi naturali, ha una certa capacità di “auto-organizzarsi”, fornisce cibo non solo per le persone, ma anche per gli animali domestici e selvatici, arricchisce l’ambiente con la biodiversità e la bellezza, lascia che la natura faccia la maggior parte del lavoro. Preparazione del terreno, impianto, potatura, cure colturali, consociazioni.

calendar-512

Da venerdì 1 a domenica 3 novembre 2019

Laboratorio conclusivo: progettazione di insediamenti umani sostenibili con Fabio Pinzi

Come mettere in pratica i principi di sostenibilità nella vita quotidiana. Co-housing, ecovillaggi, insediamenti unifamiliari o collettivi…in città, in campagna… Quali risvolti ambientali, energetici, sociali, economici…. per un pianeta sostenibile? Dal pensiero al progetto concreto sotto la guida dei docenti della scuola. Riservato agli allievi che hanno frequentato tutto il ciclo.

Requisiti e contributo per la realizzazione del corso

Per partecipare alle iniziative della scuola occorre ad iscrizione accettata, versare il contributo per la realizzazione del corso con i dati e le modalità che verranno comunicati.

Il numero di posti è limitato (30) e viene data la precedenza ai primi iscritti (fa fede la data del bonifico).
Il contributo per la partecipazione al corso si può versare con le seguenti modalità:

a) modalità scontata: 1.310 euro se versati in un unica soluzione
b) modalità standard: totale corso: 1.410 euro se versati in due soluzioni
c) modalità dilazionata: 1.510 euro se versati in quattro soluzioni.
d) modalità dilazionata personalizzata: 1.510 euro versati in più di quattro soluzioni.

In alternativa al corso completo, é possibile iscriversi a singoli moduli.

NB. le iscrizioni sono ancora aperte fino al mese di aprile, gli incontri non frequentati posso essere recuperati l'anno successivo

Informazioni utili

I pranzi biologici, sono preparati dall’agriturismo e sono compresi nella quota di iscrizione. Chi lo desidera può pernottare presso l’agriturismo che mette a disposizione i suoi spazi a prezzo scontato per l’occasione (pernottamento in camera doppia o tripla 35 euro a persona). Le camere sono tutte grandi e dotate di ampio bagno privato. E’ possibile pernottare in tenda o in camper gratuitamente.

Iscrizioni collettive

E’ prevista la possibilità per un gruppo di persone (per es. associazione, famiglia, gruppo d’acquisto, comunità) di effettuare un’iscrizione collettiva all’intero ciclo usufruendo quindi della quota ridotta di 1.310 euro e designando persone diverse a partecipare ai singoli seminari. I nomi delle persone che parteciperanno a turno devono essere indicati al momento dell’iscrizione collettiva.
E’ necessario indicare all’atto dell’iscrizione una persona di riferimento che terrà i contatti con la scuola e che si rende responsabile della comunicazione fra la scuola e i vari partecipanti che si alterneranno.
L’iscrizione collettiva dà diritto allo sconto ma non dà diritto all’attestato finale che può essere solamente uninominale.

Attestato finale

E’ previsto il rilascio di un Attestato finale di progettazione in Permacultura, riconosciuto a livello internazionale (PDC – 72h), soltanto a chi ha completato l’intero Corso completo, frequentando tutti i moduli.
Chi è iscritto al Corso completo e, per cause di forza maggiore, non riesce a essere presente a uno degli incontri, potrà recuperarlo l’anno successivo e conseguire l’attestato finale. . Se i moduli mancanti non vengono recuperati entro due anni dall’inizio del corso, il partecipante perderà la gratuità del pranzo che dovrà versare al momento della presenza per una quota di 13 euro a pranzo.